Scambio informazioni fiscali sui conti finanziari al 30 settembre

Con Comunicato stampa n 155  prima e con provvedimento del 22 luglio 2020 pubblicato sul sito il 5 agosto 2020 il MEF,  Ministero della Economia e delle Finanze ha disposto il differimento dei termini di comunicazione alla Agenzia delle Entrate delle informazioni sui conti finanziari da parte delle istituzioni finanziarie obbligate.

Il differimento fa slittare dal 30 giugno al 30 settembre 2020 lo scambio di informazioni fiscali.

Il decreto disciplina il differimento della comunicazione (DAC2/MCAA/IGA) per l’anno 2020 e contente il reporting del 2019 che le istituzioni finanziarie italiane devono presentare all'Ageniza delle Entrate per adempiere all’obbligo, vigente, in base agli accordi internazionali indicati , di scambiare dati con gli altri paesi membri della UE, con gli altri paesi non UE e con gli Stati Uniti.

Ricordiamo che secondo quanto indicato sul sito della stessa agenzia le istituzioni finanziarie sono tenute a comunicare le informazioni relative ai Conti Oggetto di Comunicazione individuati come tali in applicazione delle norme italiane attuative degli accordi internazionali in materia di scambio di informazioni finanziarie a fini fiscali secondo il common reporting standard e la Direttiva 2014/107/UE del Consiglio del 9 dicembre 2014 (che modifica la Direttiva 2011/16/UE).

La decisione di prorogare è in linea con la modifica della direttiva 2011/16/Ue, approvata lo scorso 19 giugno dal Consiglio dell’Unione, presentata dalla Commissione europea, a causa di richieste di alcuni stati membri di rinvio dei termini per la comunicazione e lo scambio di informazioni nel settore fiscale vista la pandemia da Covid-19.

 

Allegati: