La Manovra Monti e il pacchetto anti-evasione

A partire dal 1° gennaio 2012 gli operatori finanziari saranno obbligati a comunicare periodicamente all’Anagrafe tributaria tutte le movimentazioni nei rapporti finanziari con i contribuenti. Per i soggetti che non risultano, invece, in linea con gli studi di settore scatterà l’indagine finanziaria “d’ufficio”: controlli specifici articolati su tutto il territorio, tenendo conto delle apposite informazioni presenti nell’Anagrafe tributaria. Infine, viene ridotto il limite per la tracciabilità dei pagamenti da 2.500 a 1.000 euro. Sono queste le principali misure del pacchetto anti-evasione contenuto nella Manovra Monti “Salva-Italia”, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 284 del 6 dicembre 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *