Destinazione Italia convertito in legge

Il Senato ha approvato ieri con 121 si, 91 no il decreto n. 145 /2013 con le misure del piano detto Destinazione Italia, che viene così convertito in legge. Tra le misure il contenimento delle tariffe di energia atteso soprattutto dalle imprese, risorse per la connettività e il telelavoro nelle PMI , l’Expo 2015 e l’internazionalizzazione. Dal punto di vista fiscale spicca la possibilità di compensazione delle cartelle esattoriali con i crediti verso la pubblica amministrazione. Infine si ricordano 50 milioni di euro in voucher per l’acquisto di libri scontati da parte degli studenti.