Catasto: riforma con tempi lunghi

Il direttore dell’Agenzia del Territorio, nel corso di un’audizione di ieri alla Commissione Finanze, ha precisato che si dovrà ancora attendere molto tempo, circa 5 anni, per la riforma del Catasto prevista dalla Delega fiscale. Il direttore ha evidenziato le iniquità dell’attuale sistema catastale. Le categorie catastali, ad esempio, non sono mai state aggiornate per poter accogliere anche le nuove tipologie di immobili offerte dal mercato. La distanza del valore di mercato da quello catastale, inoltre, tende ad essere tanto maggiore quanto maggiore è il valore della ricchezza posseduta. Di qui, la necessità di effettuare un ingente numero di stime dirette e, di conseguenza, la previsione di tempi lunghi per poter effettuare un attento riordino del sistema. Il Ministro dell’Economia Grilli stringe, tuttavia, sulla tempistica, spingendo su una riforma del Catasto entro 2 o 3 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *