Beni ai soci: più tempo per i chiarimenti

Grazie allo slittamento dal 15 ottobre 2012 al 2 aprile 2013 del termine per la comunicazione dei beni concessi in uso ai soci o familiari dell’imprenditore, l’Agenzia delle Entrate ha più tempo per risolvere le criticità dell’adempimento. In particolare, si dovrà fare chiarezza sulle divergenze tra il contenuto del comma 36-sexiedecies del Dl 138/2011 e quanto indicato nel provvedimento del 16 novembre 2011 e dalla circolare n. 24/E/2012. L’imprenditore individuale, infatti, nella determinazione del reddito d’impresa, è soggetto al principio della inerenza dei costi e, in caso di utilizzo dei beni rientranti nella sfera dell’impresa a titolo personale, i relativi costi non sarebbero comunque deducibili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *