Agevolazioni assunzioni stabili 2020

La legge di bilancio 2020 (legge 160 del 27.12.2019)   interviene sulla stratificazione di norme in tema di esonero contributivo per le assunzioni stabili  (legge 205 2017, legge di stabilità 2019 (145/2018) e Decreto dignità 87/2018), armonizzando le norme  in un unica  agevolazione.

In pratica anche per il 2020 si conferma   l'agevolazione  originaria istituita  per le assunzioni a tempo indeterminato di giovani  con le seguenti caratteristiche :

  •  l' esonero contributivo è pari al 50% dei contributi previdenziali e assistenziali dovuti dal datore di lavoro,  con importo massimo di 3mila euro annui, con esclusione dei premi assicurativi INAIL
  •  si applica per il primo contratto a tempo indeterminato (non contano  i contratti di apprendistato con altro datore di lavoro),  o trasformazione da un contratto a termine
  • per giovani fino a 35 anni ( non compiuti al momento dell'assunzione o della conversione)
  • con durata di 36 mes
  • in caso di utilizzo parziale per interruzione del rapporto , lo sgravio residuo puo essere fruito in un secondo contratto da un datore di lavoro diverso .
  • nelle Regioni del Mezzogiorno Abruzzo, Molise, Campania, Puglia, Basilicata ,Calabria, Sicilia e Sardegna lo sgravio arriva ad azzerare i contributi con un massimale di 8060 euro su base annua 
  • sono escluse le assunzioni di dirigenti e il lavoro domestico .

Sarà da verificare se restano  interamente valide le indicazioni operative fornite dalla Circolare INPS n. 40/2018 (dato che per l'agevolazione del 2019 non era stato emanato alcun provvedimento attuativo ne  alcun chiarimento)  o se verrà emanato un nuovo documento di prassi.