Crediti d’imposta rideterminati: in G.U. il decreto attuativo che individua le modalità applicative

Pubblicate in G.U. n. 67 del 21 marzo 2014, le modalità operative per la rideterminazione dei crediti d’imposta, ritoccati e ridotti per esigenze di bilancio, con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 20 febbraio 2014, contenente le indicazioni sulla riduzione delle quote percentuali di fruizione dei crediti d’imposta indicati all’elenco 2 allegato alla legge 27 dicembre 2013, n. 147 (legge di stabilita’ per l’anno 2014).
 
A partire dal 1° Gennaio 2014, sono rideterminate, in modo da ridurre del 15% l’importo agevolato calcolato secondo le disposizioni istitutive e attuative di ciascun incentivo, le agevolazioni previste a favore:
  • degli esercenti sale cinematografiche (art. 20 del decreto legislativo 26 febbraio 1999, n. 60);
  • dei gestori di reti di teleriscaldamento (art. 2, comma 12, della legge 22 dicembre 2008, n. 203);
  • delle nuove iniziative imprenditoriali e di lavoro autonomo (art. 13 della legge 23 dicembre 2000, n. 388);
  • delle imprese costruttrici, importatrici e degli installatori di impianti di alimentazione a gas metano o a Gpl (art. 1 del decreto-legge 25 settembre 1997, n. 324, convertito, con modificazioni, dalla legge 25 novembre 1997, n. 403).
Sempre a partire dal 1° gennaio 2014, ridotto del 15% lo sconto relativo alle aliquote dell’accisa su gasolio, benzina e gas naturale impiegati come carburanti per il servizio pubblico da banchina per il trasporto di persone (punto 12 della Tabella A allegata al testo unico delle accise approvato con il decreto legislativo 26 ottobre 1995, n. 504 e successive modificazioni).
 
In Allegato:
  • Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 20 febbraio 2014
  • Elenco 2 – crediti d’imposta allegato alla legge 27 dicembre 2013, n. 147
 
Allegati: