Come si richiede il Durc e in che termine viene emesso?

Il  DURC va richiesto per via telematica accedendo ai seguenti siti:
 
http://www.inps.it – solo per aziende e intermediari in possesso di utenza rilasciata da Inps per i propri servizi on line;
 
http://www.inail.it – solo per aziende e intermediari in possesso di utenza rilasciata da Inail per i propri servizi on line;
oppure
http://www.sportellounicoprevidenziale.it – anche per le Stazioni Appaltanti/AP e SOA
  
L’utente compila quindi  il modulo a video, inserendo i dati richiesti dalla procedura e inoltra la richiesta attraverso il canale telematico. 
La procedura, in seguito ad una automatica verifica formale delle informazioni inserite, attesta l’inoltro della richiesta del DURC e comunica l’assegnazione del C.I.P. (codice identificativo pratica) e del numero di protocollo della richiesta. Il CIP vale come "ricevuta" e deve essere stampato e conservato dall’utente come prova del corretto invio della richiesta.
Nel caso di contratti pubblici, il CIP viene rilasciato solo ad inoltro della prima richiesta e deve essere indicato dall’utente per ogni richiesta, relativa allo stesso appalto/subappalto, successiva alla prima (pertanto, per uno stesso appalto/subappalto, si avranno più "ricevute" aventi lo stesso numero di CIP ma numero e data di protocollo diversi).
 
 Il termine entro il quale gli Istituti previdenziali rilasciano il Durc è di 30 giorni.