Quali sono le novità del modello INTRASTAT 2018?

Il Sistema Intrastat è l’insieme delle procedure volte a garantire l’assolvimento di due importanti funzioni:
  • il controllo fiscale degli scambi intracomunitari di beni e di servizi effettuati dagli operatori nazionali con il resto della comunità europea;
  • le statistiche sullo scambio di beni effettuati dagli operatori nazionali con il resto della comunità europea.
A questo fine le Autorità degli Stati membri hanno adottato, in recepimento di apposite direttive comunitarie, norme volte a disciplinare gli aspetti fiscali e statistici connessi con tali operazioni. In particolare, per lo scambio di informazioni e per le finalità statistiche sono stati creati 4 modelli i cd. Modelli INTRA
  • Modello INTRA 2-bis per acquisto di beni intracomunitari 
  • Modello INTRA 2-quater per servizi ricevuti
  • Modello INTRA 1-bis per le cessioni intracomunitarie di beni
  • Modello INTRA 1-quater per i servizi intracomunitari resi
Gli obblighi di compilazione e trasmissione dei modelli, variano in ragione del tipo di operazione realizzata e dall'importo totale delle operazioni in un dato periodo di tempo. In generale, i modelli INTRA hanno subito molte variazioni, non mancano le novità per il 2018.
Ecco una tabella di riepilogo con tutte le novità degli INTRA 2018.
 
 
INTRA 2018 
Modello INTRA 2-bis per acquisto di beni intracomunitari
  • trasmissione all’Agenzia delle dogane con periodicità mensile con soli dati statistici in caso di superamento in uno dei 4 trimestre precedenti della soglia di 200.000 euro di scambi intraunionali
  • acquisti intraunionali di beni riepilogati nel periodo in cui essi arrivano nel territorio italiano
  • obbligo di indicare anche i dati relativi al valore statistico, alle condizioni di consegna ed al modo di trasporto delle merci per i soggetti che hanno realizzato nell’anno precedente o presumono di realizzare nell’anno in corso, un valore delle spedizioni superiore ad euro 20.000.000
Modello INTRA 2-quater per servizi ricevuti trasmesso alle Dogane con cadenza mensile con soli dati statistici in caso di superamento in uno dei 4 trimestri precedenti della soglia di 100.000 euro
Modello INTRA 1-bis per le cessioni intracomunitarie di beni
  • I soggetti che presentano gli elenchi riepilogativi a fini fiscali con cadenza trimestrale non sono tenuti a fornire le informazioni di interesse statistico
  • l’indicazione dei dati statistici è facoltativa anche per i soggetti che sono tenuti ai fini fiscali, alla presentazione degli elenchi con cadenza mensile ma che, non avendo realizzato, in alcuno dei 4trimestri precedenti, cessioni intra di beni per un ammontare totale uguale o superiore a 100.000 euro, non sono tenuti alla loro compilazione ai fini statistici;
  • obbligo di indicare anche i dati relativi al valore statistico, alle condizioni di consegna ed al modo di trasporto delle merci per i soggetti che hanno realizzato nell’anno precedente o presumono di realizzare nell’anno in corso, un valore delle spedizioni superiore ad euro 20.000.000 (Ai fini del calcolo di tale importo concorre l'ammontare delle spedizioni di merci fuori dal territorio dello Stato con esclusione delle operazioni triangolari promosse dal soggetto italiano)
Modello INTRA 1-quater per i servizi intracomunitari resi
  • Deve essere trasmesso mensilmente come in precedenza dai soggetti che hanno realizzato un ammontare di operazioni superiore a 50.000 euro.
  • Unica semplificazione del modello è la voce “codice servizio”.